Salso-Agazzanese 1-2

Sconfitta casalinga amara per il Salsomaggiore che ha da rammaricarsi per aver gettato alle ortiche un’occasione più unica che rara: al “Francani” contro l’Agazzanese  i gialloblù hanno perso in rimonta per 1-2, con l’aggravante di aver giocato per oltre un’ora con un uomo in più. Sfruttando una clamorosa topica del portiere ospite Daffe, grande ex di turno, capitan Pedretti con un tiro da fuori porta in vantaggio i termali dopo soli 9′. Attorno al quarto d’ora gli ospiti rimangono pure in dieci uomini, quando il difensore Reggiani si trova costretto a stendere Taoussi lanciato a rete. Il Salso di Barbarini chiude bene il primo tempo, dando l’impressione di poter condurre in porto la gara, ma l’illusione di una vittoria che avrebbe dato una grande svolta alla classifica svanisce nella ripresa. Al 55′ Minasola, in un’azione di tre contro uno, riesce ad acciuffare il pareggio; al 60′, poi, ci pensa Lombardi con un preciso colpo di testa a scavalcare Matarrese e a mettere la palla in fondo al sacco. Nel finale, il forcing salsese non produce più nessun pericolo per il team della val Luretta, che si consolida al secondo posto, a quota 47 (a +10 sul Colorno). Per il Salso una sconfitta che non ci voleva: la situazione ora torna farsi critica.

Formazione: Matarrese, Morigoni, Morza, Fontana, Marchignoli, Campaore, Hoxha, Pedretti, Taoussi,  Compiani, Dioni.

A disposizione: Marrazzo, Compiani G., Barani, Andreoli, Libreri, Larzhafi, Berti, Mesoraca, Carpi.

All. Sig. Barbarini